Codice etico

noleggio stampanti milano

Codice etico

Il Consiglio di Amministrazione di MPF, allo scopo di definire con chiarezza l’insieme dei valori, ha approvato il Codice Etico della Società, che condivide e accetta quanto contenuto nel decreto Legislativo 231/01 in materia di responsabilità per i reati contro la Pubblica Amministrazione e per i reati societari.

  1. Riferimenti etici della società

L’obiettivo primario della società consiste nel creare valore con continuità per gli Azionisti e per gli altri portatori di interesse. I riferimenti etici necessari per il conseguimento di tale obbiettivo sono:

  • Il pieno e costante rispetto delle normative vigenti;
  • La disposizione e il mantenimento di registrazioni contabili ispirati ai principi della chiarezza, trasparenza, tempestività e contestuale previsione di controllo;
  • La disciplina dei rapporti con i terzi: fornitori, Clienti e Pubblica Amministrazione.
  1. Destinatari
  • Sono tenuti al rispetto dei principi e valori enunciati nel presente Codice gli Amministratori, i Consiglieri, i dipendenti, gli Agenti ed i collaboratori, anche temporanei, della Società.
  • La Società si attiva per informare tutti in ordine al contenuto del Codice anche mediante la pubblicazione sul sito mpf.it
  • La Società si adopera affinché nella formalizzazione dei rapporti interni ed esterni, ove necessario, siano inserite clausole contrattuali idonee che richiamano il rispetto del Codice.
  1. Valori aziendali di riferimento
  • Lealtà e coerenza; tanto nel senso principale di fedeltà ai valori, ai riferimenti e ai principi della Società, quanto nelle relazioni che collegano i singoli alla Società e questa al mercato.
  • Attenzione costante al coinvolgimento dei collaboratori, di ogni ordine e livello, nella realizzazione degli obiettivi di sviluppo della società per mezzo della propria responsabilizzazione e valorizzazione delle competenze.
  1. Principi generali
  • Osservanza delle disposizioni di Legge

La Società ha come principio imprescindibile il rispetto delle Leggi e dei Regolamenti vigenti del paese. In nessun caso il perseguimento dell’interesse della Società giustifica e rende accettabile una condotta contrastante con i disposti di Legge. I dipendenti devono essere a conoscenza delle Leggi e dei comportamenti conseguenti; qualora esistessero dubbi in merito la Società informerà adeguatamente i Dipendenti.

  • Gestione e conduzione della operatività

Ogni operazione e transazione deve essere legittima, autorizzata, coerente e congrua. Tutte le operazioni della Società devono avere adeguata registrazione e per ogni registrazione un adeguato supporto di tracciabilità che attesti le motivazioni dell’operazione, chi ha autorizzato, effettuato e verificato l’operazione stessa.

  • Rapporti con la Pubblica Amministrazione

Non è consentito offrire denaro o doni a dirigenti, funzionari o dipendenti della Pubblica Amministrazione o loro parenti, salvo che si tratti di doni od utilità d’uso di modico valore. La Società considera atti di corruzione sia i pagamenti illeciti eseguiti direttamente, sia quelli effettuati tramite soggetti che agiscono per conto degli stessi. Si proibisce di offrire e/o accettare qualsiasi oggetto, servizio, prestazione o favore di valore per ottenere trattamenti favorevoli in relazione a qualsiasi rapporto intrattenuto con la Pubblica Amministrazione.

  • Sollecitare e/o ottenere informazioni riservate che possano compromettere l’integrità o la reputazione di una od entrambe le parti.
  • Controllo

Qualsiasi violazione commessa in relazione ai predetti Principi Generali e ai dispositivi del Codice e immediatamente notificata alle funzioni interne competenti, individuate in:

  • L’amministratore delegato
  • I soci consiglieri
  • Il Collegio sindacale
  1. Principi specifici

In applicazione dei predetti Principi Generali, le attività interne ed esterne della Società sono uniformate ai seguenti principi specifici:

  • Onestà e integrità dei rapporti

Ogni rapporto, sia interno che esterno alla Società, deve essere improntato al rispetto della legge ed all’applicazione dei principi generali del Codice. La conduzione delle relazioni di ogni ordine e grado, deve awenire secondo la trasparenza, correttezza, onestà, integrità e lealtà.

  • Competizione leale

La Società condivide e intende tutelare il valore della concorrenza leale, astenendosi da comportamenti contrari a questo principio. Una leale competizione sul mercato è intesa dalla Società quale realizzazione ed offerta di prodotti e servizi di qualità.

  • Correttezza nelle situazioni di conflitti di interessi

Evitare situazioni di conflitto di interesse con la Società, perseguire nello svolgimento dei propri compiti gli obbiettivi ed interessi della medesima, nel rispetto delle Leggi e del regolamento.

  • Tutela e valorizzazione delle risorse umane

Le risorse umane sono considerate fattore primario per il conseguimento degli obbiettivi della Società in virtù del contributo professionale dalle stesse apportato, nell’ambito di un rapporto basato su lealtà, correttezza e fiducia reciproca. I rapporti intercorrenti tra i diversi livelli gerarchici devono essere improntati a lealtà, equità e correttezza, in base ai principi sopra enunciati.

  • Riservatezza

La Società tutela la riservatezza delle informazioni e i dati in proprio possesso.

  • Informazioni

Le informazioni devono essere chiare, complete, veritiere e non fuorvianti, tali da consentire le assunzioni di decisioni consapevoli.

  • Tutela ambientale

L’attività della Società si ispira al principio della salvaguardia dell’ambiente e della salute pubblica, nel rispetto della specifica normativa applicabile.

  • Tutela dell’immagine

Il rispetto dei principi e valori etici è considerato requisito fondamentale nella creazione e nel mantenimento di una buona reputazione; fattore che contribuisce in modo determinante al perseguimento degli obbiettivi ed al successo dell’impresa, favorendo i rapporti con i clienti, i fornitori, le risorse umane e la comunità in genere.

  1. Relazioni Interne
  • Esecuzione compiti e contratti

I Destinatari eseguono i propri compiti e mansioni con diligenza, accuratezza, efficienza e professionalità, ispirandosi al rispetto della Legge ed all’applicazione dei principi generali del Codice.

  • Conflitto di interesse

Qualora un destinatario venga a trovarsi in situazione di conflitto con gli interessi della Società, è tenuto ad informare il proprio superiore il quale valuterà l’eventuale adozione di provvedimenti.

  • Riservatezza delle informazioni

I Destinatari sono chiamati a conformarsi al principio generale di riservatezza in relazione a informazioni aventi per oggetto il patrimonio aziendale e in particolare è tenuto a non utilizzare informazioni riservate per scopi non connessi con l’espletamento dei propri compiti e mansioni.

  • Beni aziendali

Ciascun Destinatario è tenuto a tutelare ed utilizzare con diligenza i beni e le attrezzature aziendali evitando un uso improprio e un uso per fini personali. Per quanto riguarda in particolare i sistemi informatici e di comunicazione, l’utilizzo deve avvenire nel rispetto dei regolamenti aziendali e nel rispetto delle norme di sicurezza.

  1. Relazioni esterne
  • Rapporto con Clienti e Fornitori

Le relazioni con i clienti e i fornitori devono essere condotte nel rispetto della Legge e in applicazione dei Principi Generali del Codice. Le relazioni con i clienti devono essere improntate alla correttezza, cortesia e disponibilità. Nella relazioni con i fornitori la selezione deve basarsi su un obiettivo confronto competitivo (in termini di qualità, prezzo, garanzie e assistenza) evitando ogni forma di favoritismo, tutte le attività di relazioni e contrattuali devono essere documentate e rintracciabili.

  • Rapporti con la Pubblica Amministrazione

Nei rapporti con la Pubblica Amministrazione i Destinatari devono agire nel rispetto delle Leggi e tutte le attività devono essere documentate e rintracciabili.

  • Regalie omaggi e benefici

Non è consentito ai Destinatari offrire o ricevere alcuna regalia che possa essere intesa come rivolta ad acquisire trattamenti di favore nella conduzione di qualsiasi attività collegabile alla Società. In particolare è vietata qualsiasi forma di regalia nei confronti di Funzionari di Enti Pubblici.

  • Sanzioni

L’osservanza delle norme contenute nel presente Codice deve considerarsi parte essenziale delle obbligazioni contrattuali dei dipendenti della Società ai sensi e per gli effetti dell’art. 2104 del Codice Civile. La violazione del Codice potrà costituire inadempimento della obbligazioni primarie del rapporto di lavoro. L’osservanza delle norme contenute nel presente Codice deve considerarsi parte essenziale della obbligazioni contrattuali assunte dai collaboratori e dai soggetti aventi relazione di affari con la Società. La violazione del Codice potrà costituire inadempimento della obbligazioni contrattuali, con ogni conseguenza di legge, anche in ordine alla risoluzione del contratto o dell’incarico e potrà comportare il risarcimento dei danni dalla stessa derivanti. Quanto precede a prescindere dalla instaurazione di eventuale giudizio penale nei casi in cui si configuri un’ipotesi di reato.

MPF S.p.A.
Il Presidente
Domenico Pisani